SMM per ONLUS e associazioni no-profit

Tra ONLUS e associazioni no-profit non so voi ma io avevo inizialmente una gran confusione tre le varie sigle, così mi sono documentata scoprendo che:

Le ASD: sono quelle sportive, le ONLUS: sono quelle che aiutano singole persone svantaggiate (disabili, poveri, anziani etc.) le APS: sono quelle che aiutano le “comunità” di persone (quindi anche persone non per forza svantaggiate) e le Associazioni no profit “semplici”: sono persone che si mettono insieme per portare avanti uno scopo comune (che può essere culturale, musicale etc etc).

Queste organizzazioni devono funzionare e crescere proprio come le aziende a scopo di lucro. Invece di fare semplicemente business il loro obiettivo è quello di attirare sostenitori e magari invece di trasformarli in clienti, cercare di trasformarli in donatori o volontari.
Ci sono molte organizzazioni no profit e onlus che fanno cose veramente incredibili nel mondo, e credo che anch’esse abbiano bisogno di strategie di social media marketing specifiche per le loro attività.

In questo post, vedremo alcune semplici strategie di marketing da attuare sui social media, specifiche per organizzazioni no-profit e onlus, pensate per aiutarti a creare consapevolezza su ciò che si sta facendo, attrarre followers e aumentare le donazioni.

Innanzitutto dichiarare di essere no-profit o onlus

Essere una associazione senza scopo di lucro ha alcuni vantaggi. Quando gli utenti vedono ad esempio la sigla ONLUS sanno automaticamente che si tratta di qualcosa di abbastanza importante che definisce chi sei. Sia che stiano cercando attivamente un’ organizzazione o semplicemente gli capita di incappare per caso sul vostro sito pagina… assicurati che sia la prima cosa di te che salti all’occhio.

Ad esempio, quando configuri la tua pagina Facebook e decidi in quale categoria si inserisce la tua organizzazione, scegli “Azienda, Organizzazione o Istituzione”. Sotto questa sezione troverai poi l’opzione “no- profit”.

facebook page onlus

 

Puoi anche successivamente menzionare di essere una onlus (specialmente se sei accreditato) nelle descrizioni delle tue diverse pagine social, nei post o negli articoli o nelle campagne che farai.

Abilita il tasto “Fai una donazione” sulla tua pagina Facebook

onlus fai un adonazione

Facebook offre alle Pagine diversi modi in cui posizionare i pulsanti CTA (call to action) quelli cioè cliccabili e che invitano l’utente a fare qualcosa di attivo. Uno di quei modi è direttamente sulla Pagina stessa, immediatamente sotto la foto di copertina dove sarà subito visibile. Il tasto “Fai una donazione” è una scelta eccellente per le organizzazioni no- profit che hanno bisogno di raccogliere fondi.
Inoltre come organizzazione no-profit puoi anche utilizzare il tasto per CTA “Dona ora” nelle inserzioni.

Enfatizzare il bene che stai facendo

Sicuramente ci sono molte organizzazioni onlus orientate al business e non sono necessariamente concentrate sul “fare del bene nel mondo”, ma ce ne sono molte altre che guardano al cambiamento del mondo per il meglio.
Metti a fuoco il tuo piano di marketing intorno a questo punto fondamentale e mostra alle persone come rendere il mondo un posto migliore!

Che tu stia cercando di migliorare le scuole o stia cercando di finanziare risorse per aiutare i giovani imprenditori a lanciare la loro attività, fai sapere alle persone che tipo di impatto positivo potrebbe avere la tua organizzazione no-profit nel mondo. Il messaggio si sposta dal focus aziendale di “è necessario acquistare questo per rendere la vita migliore” a “si vuole fare questo per rendere il mondo un posto migliore”.

Utilizzare lo Storytelling per trasmettere il messaggio della tua ONLUS in modo efficace

Utilizzare la narrazione per accrescere l’attrazione emotiva di ciò che stai facendo è una parte fondamentale del marketing di un’organizzazione no-profit. Ancora una volta, il marketing video può esStorytelling onlussere la chiave qui per aiutare a distribuire il tuo messaggio il più possibile.

Potrebbe essere una buona idea utilizzare alcuni video organici per un marketing a basso impatto economico ma ad alto impatto emotivo.

Utilizza i video nativi su ciascuna piattaforma (il che significa che dovrai caricare il file video direttamente su Facebook anziché su YouTube) per ottenere i migliori risultati, dato che il video nativo ha una priorità più alta negli algoritmi e ottiene circa 10 volte più condivisioni.

 

Considerazioni

Il marketing della tua organizzazione no-profit sarà diverso rispetto al marketing di un’azienda in cui gli obiettivi finali sono le vendite e la fidelizzazione dei clienti. Anche se ci saranno molte similitudini sovrapposte (in particolare gli aspetti narrativi), conoscere le strategie specifiche per le organizzazioni no-profit ti aiuterà a raggiungere gli obiettivi di consapevolezza, maggiori followers e più donazioni.

La tua onlus ha bisogno di aiuto per migliorare le tue strategie di marketing? Lasciaci un commento e fammi sapere se posso aiutarti!
Cosa ne pensi? Quali strategie di marketing senza scopo di lucro ti sono state più vantaggiose? Qual è la piattaforma più vantaggiosa per te? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.